Monitoraggio pressorio

Il Monitoraggio non invasivo della pressione arteriosa” (MAPA) delle 24  è un esame diagnostico non invasivo, indolore, che consente di misurare la pressione arteriosa durante un’intera giornata e di registrarne i risultati; utilizza lo stesso principio della misurazione della pressione attraverso uno strumento chiamato sfigmomanometro.
In pratica viene utilizzato uno sfigmomanometro portatile di dimensioni ridotte, capace di funzionare in maniera autonoma dopo l’accensione iniziale. Consiste in una fascia gonfiabile (manicotto) collegata tramite un cavo di gomma a un piccolo misuratore che possiede una memoria interna in cui registra il risultato di ogni singola registrazione.

A che cosa serve ?
Il monitoraggio pressorio è uno strumento importante per verificare l’esistenza di:
ipertensione arteriosa instabile
ipertensione in terapia farmacologica
la cosiddetta “ipertensione da camice bianco”, di natura emotiva, dovuta allo stato di agitazione derivato dal doversi sottoporre a un esame
sintomi associabili a sbalzi di pressione.

Come si svolge?
Per lo svolgimento dell’esame al paziente viene consegnato un apparecchio che dovrà essere indossato per un’intera giornata, così da registrare automaticamente, ogni 15 minuti di giorno e ogni 30 minuti di notte, la sua pressione.
Prima dell’applicazione dell’apparecchio l’infermiera professionale misura e annota la pressione arteriosa in posizione supina e dopo 2 minuti in posizione eretta.
Il paziente può annotare ogni dato che possa essere considerato utile al test (attività svolta, sintomi, disturbi, fattori di stress). Trascorse 24 ore l’apparecchio viene tolto ed i dati registrati vengono valutati dal Medico.

Durata
La rilevazione della pressione arteriosa effettuata attraverso il monitoraggio pressorio ha una durata di 24 ore. L’applicazione dell’apparecchio ha una durata di circa 10 minuti.

Norme di preparazione
Ai pazienti deve essere raccomandato di effettuare le normali attività quotidiane e di evitare esercizio fisico intenso. Durante la misurazione il braccio deve rimanere immobile e rilasciato lungo il fianco. Vanno inoltre riportati nel diario gli eventi di rilievo, gli orari dei pasti, l’ora e durata del sonno, la terapia in atto ed eventuali sintomi.
 
Risultati
I risultati dell’esame consentono al medico di avere un quadro preciso sulla presenza di eventuali modificazioni della pressione arteriosa nelle 24 ore che derivano dalle misurazioni effettuate durante un periodo prolungato e possono, quindi, evidenziare anomalie non rilevabili con la singola misurazione.
Il referto dell’esame viene consegnato dopo alcuni giorni.