Dermatologia e visita dermatologica: ambulatorio di Pordenone

Visita dermatologica a Pordenone

L'ambulatorio di dermatologia mette a disposizione del paziente i trattamenti per la salute e la bellezza della pelle, la prevenzione, la diagnosi e la cura delle patologie dermatologiche e veneree. Particolare attenzione è riservata alla diagnosi precoce ed agli interventi per il melanoma e per altre forme tumorali, sempre più diffuse, anche in età giovanile.

Si eseguono:

  • visita dermatologica per adulti, ragazzi e bambini
  • visita di prevenzione oncologica con osservazione in epiluminescenza dei nei, ed acquisizione delle loro immagini con videodermatoscopia (mappatura): questo consente di valutarne l'eventuale evoluzione e di intervenire precocemente, in maniera mirata, in caso di rischio
  • crioterapia con CO2: si utilizza per trattare lesioni cutanee quali, ad esempio, le verruche piane e le cheratosi attiniche (che possono trasformarsi in tumori maligni); l'azoto liquido provoca una "ustione da freddo" che distrugge i tessuti malati
  • dia termocoagulazione: con l'impiego di corrente elettrica ad alta frequenza, che cicatrizza immediatamente, si eliminano le più comuni alterazioni della pelle (verruche, condilomi, fibromi penduli).
  • curettage: utilizzando un piccolo "cucchiaio chirurgico", dai margini affilati, si possono, per esempio, asportare singole papule di mollusco contagioso, oppure si possono pretrattare lesioni ipercheratosiche (cioè caratterizzate da un ispessimento dell'epidermide) per prepararle all'asportazione con altre modalità
  • piccoli interventi in anestesia locale: si effettuano in ambulatorio, e il paziente può lasciare la struttura al termine di un breve periodo di osservazione (stabilito di volta in volta dal medico sulla base delle condizioni del singolo paziente); possono avvalersi di una o più delle tecniche sopra elencate, oppure essere condotti in modo "tradizionale" a seconda della specifica situazione

La dermatite allergica ed il "patch test"

La dermatite allergica è una patologia determinata da una reazione allergica ad una sostanza con la quale vi è un contatto fisico. Le più comuni sostanze "responsabili" sono molto diffuse nell'ambiente, possono essere presenti nel cuoio, nei profumi, in monili e bigiotteria, in creme e make up, come in qualsiasi prodotto con cui si possa venire in contatto. Molto nota, per esempio, è l'allergia al nikel.
L' unico modo per diagnosticare una dermatite allergica e – cosa molto importante ai fini pratici – stabilire da quale sostanza è determinata, è praticare un test epicutaneo (comunemente noto anche come "patch test").
Sulla schiena del paziente vengono applicati cerotti contenenti le sostanze più comunemente responsabili delle manifestazioni cliniche. Il test è indolore e veloce. I cerotti vanno tenuti in sede per 72 ore, periodo durante il quale bisogna evitare di bagnare il dorso (quindi vanno evitati i lavaggi nonchè le situazioni che possano indurre abbondante sudorazione).
Il dermatologo, passato il tempo di contatto stabilito dal protocollo, "leggerà" sulla schiena del paziente le reazioni indotte da ogni singolo cerotto, potendo quindi individuare la sostanza responsabile della dermatite allergica. Contattaci subito per prenotare il test epicutaneo.

Personale medico dell'ambulatorio di Dermatologia

Dermatologo Dott.ssa De Carli

Tempi di attesa per la visita Dermatologica

Visite specialistiche, applicazioni di crioterapia, piccoli interventi in anestesia locale: 3 gg

Suggerimenti

  • Presentarsi almeno 15 minuti prima in segreteria per l'accettazione
  • I minori devono essere accompagnati da almeno un genitore munito di documento d'identità. Se accompagnato da altra persona, quest'ultima deve essere munita di delega da parte di entrambi i genitori (» modulistica).